Maggioli Editore

Ricerca per tag:

personaggio

  • Dove va il Design? Intervista al progettista Marco Merendi

    Dove va il Design? Intervista al progettista Marco Merendi Dove va il mondo e dove va il design? Se lo chiedono in molti e per questo da sempre, maghi, oracoli e indovini non conoscono crisi. Viviamo nell’era del design, operiamo nell’industria della creatività, utilizziamo la grande nuvola della rete (net cloud), ma basta un piccolo vulcano xyzhj con la sua nuvola vera a metterci tutti in stand by fin chè gli aggrada.Nel mondo del mobile, dopo il deprimente 2009 e dopo i cambiamenti anche etici e di consumo che la crisi ha suggerito, ci si interroga su quali direzioni intraprendere per riconquistare la fiducia di persone e mercati. Quali estetiche e quali materiali, quali prezzi e quali modelli, che tipo di novità sono ben accette e quali invece risultano stressanti e  non sostenibili?A questo scopo abbiamo

    Inserito il 19/07/2011

  • Intervista con l’industrial designer Marc Sadler

    Intervista con l’industrial designer Marc Sadler Marc Sadler è un vero designer industriale. Da quarant’anni lavora al servizio dell’industria, trasferendo le sue conoscenze tecniche da un settore all’altro ed effettuando quella cross fertilization di cui tanto si parla, ma che pochi riescono a fare. Curiosamente la storia del design italiano deve molto a figure come la sua: progettisti venuti da altri Paesi e culture, più vicini al mondo dell’ingegneria che a quello dell’architettura d’interni, che stabilitisi a vivere e a lavorare in Italia, hanno trovato qui da noi quella libertà di spaziare da un’industria all’altra, spesso agli estremi delle tipologie merceologiche. Basti pensare a Makio Hasuike, Isao Hosoe, Richard Sapper, Andries Van

    Inserito il 04/07/2011

  • Design Low Cost, by Paolo Grasselli

    Design Low Cost, by Paolo Grasselli Da un lato c’è l’Ikea, dall’altro le aziende di ricerca e di design. La prima ha un’economia di scala, una serie di impianti produttivi in aree dove il lavoro costa poco, una distribuzione diretta sorridente ma di stampo militaresco che quindi riesce a tenere prezzi bassi. Le aziende che fanno ricerca e investono in innovazione estetica e comportamentale hanno dimensioni ridotte, producono quasi tutto in Italia o in Europa e hanno reti distributive con vari passaggi, per cui il loro prodotto già caro all’uscita dalla fabbrica, dopo essere stato moltiplicato per quattro o per cinque arriva all’utente finale con un prezzo degno di un bene di lusso.Tra questi due estremi vi sono oggi grandi opportunità.

    Inserito il 27/06/2011

  • Miriam Mirri e il design del quotidiano

    Miriam Mirri e il design del quotidiano Ci sono cose, come la pesciera lunga o i moon boot che usiamo due volte all’anno, altre come lo sturalavandini o la scaletta che si usano solo in caso di necessità. l paesaggio domestico è un variegato mondo, è lo spazio quotidiano in cui ci risvegliamo ogni giorno e dove la vita scorre nei gesti ripetuti, nella certezza di presenze fisse che ci guardano immobili, come lo specchio o la libreria, e di oggetti vitali che dobbiamo sempre avere a portata di mano come le chiavi, le posate o una tovaglietta. Non è solo una questione di utile, in casa vivono anche oggetti emozionali che soddisfano la vista, il ricordo, il pensiero. Tutto coesiste, in un nodo inestricabile: grande e piccolo, mobili e oggetti, funzione e decoro.Una delle interpreti più

    Inserito il 17/06/2011

  • A tu per tu con il progettista Mario Mazzer

    A tu per tu con il progettista Mario Mazzer Parliamo di viaggio. Quali sono a suo parere gli oggetti di design che non possono eludere dal contesto di viaggio o di vacanza?La nostra vita è il viaggio più importante e, tra le altre cose, è composto di una moltitudine di piccoli viaggi, che possono essere di lavoro, di trasferimento e, ogni tanto, fortunatamente, anche di piacere. Quando parto per una vacanza dico sempre: finalmente un periodo senza iPhone, niente internet, voglio relax, solo relax! Per accorgermi, già dopo poche ore, che questi piccoli oggetti sono veramente comodi. Addirittura indispensabili. Senza i quali, non puoi cercare quel locale particolare, prenotare, essere parte di questo mondo, insomma. Non siamo mica Robinson Crusoe, del resto!Lei ha progettato

    Inserito il 15/06/2011

  • Equilibrio tra forma e funzione

    Equilibrio tra forma e funzione Intervista all’Architetto Luca Bazzini, Responsabile ricerca, progettazione e sviluppo di Siro ItaliaIn occasione della rivisitazione della sua veste grafica, Siro Italia, intende far porre attenzione verso l’aspetto che negli ultimi anni è stato una costante sfida: la passione per i dettagli; passione intesa come ricerca, studio e sviluppo dei propri prodotti, che si vanno a posizionare nel settore dell’industria per il mobile sul mercato italiano, mercato che da sempre è il più concorrenziale ed esigente in termini qualitativi.La minuteria diventa spesso accessorio e elemento caratterizzante e distintivo degli arredi, quali sono i principi alla base della progettazione di una maniglia o pomello Siro Italia?La

    Inserito il 13/06/2011


Esame Architetto