Maggioli Editore

Marco Acerbis

Il design dei componenti per mobili: ispirazione, idee… il suo “mood” per affrontare il design di un componente per mobili.

Di solito disegno i componenti quando non trovo nel mercato quello che cerco, spesso si tratta di sistemi nuovi di apertura anche molto azzardati e quindi di grande innovazione

 

Che tipo di componenti disegna? Ci può fare qualche esempio di suoi progetti?

Il caso migliore è il braccio di apertura delle ante della credenza Superego che ispirandosi al mondo dell’automotive fornisce una apertura dell’anta in sovrapposizione a quella a fianco con un movimento rotatorio e di traslazione. E’ composto da un braccio e controbraccio in fusione con un sistema di pistoni per regolare apertura e chiusura in modo da renderla morbida e accompagnare il finecorsa.

 

Secondo lei da cosa nasce l'esigenza,da parte dei produttori di mobili di utilizzare componenti di design?

A parte l’aspetto estetico che si ricerca sempre in modo che si amalgami bene con il resto del prodotto, le aziende e i designer sono alla ricerca del nuovo e quindi di fronte a necessità nuove rispondono con componenti nuove

 

Marco Acerbis nasce come architetto presso lo studio di Norman Foster a Londra, nel 2004 si trasferisce in Italia dove inizia la propria attività professionale specializzandosi nella multidisciplinarietà dell’approccio al progetto. Lavora intensamente nel mondo del product design spaziando dall’illuminazione, all’arredo, agli oggetti, alle direzioni artistiche e all’architettura. Vince diversi premi tra cui due volte il Red Dot Design Award, la menzione d’onore al Compasso d’Oro, il Good Design Award.

 

www.marcoacerbis.com



Ti potrebbe interessare anche



Commenta l'articolo per primo!


Esame Architetto