Maggioli Editore

Do 2016: la casa do ut do

Dario Fo è il padrino della terza edizione di DO UT DO bellissimo progetto umanitario ad alto tasso di creatività della Fondazione Hospice Seràgnoli che si occupa di cure palliative per malati terminali, gestendo tre hospice all’avanguardia in area bolognese.

 

13 celebri architetti, designer e artisti come, Alberto Biagetti, Mario Cucinella, Riccardo Dalisi, Michele De Lucchi, Stefano Giovannoni, Alessandro Guerriero, Massimo Iosa Ghini, Daniel Libeskind, Angelo Naj Oleari, Terri Pecora, Renzo Piano, Claudio Silvestrin, Nanda Vigo sono protagonisti del progetto in due modi: disegnando le 12 stanze, ciascuna ispirata ad un valore dell’abitare, della casa virtuale di DO UT DO ideata da Alessandro Mendini e donando le loro opere che saranno messe in palio a novembre al MAST di Bologna, tramite estrazione a sorte tra coloro che avranno acquistato un biglietto per l’asta della Fondazione Hospice Seràgnoli.

 

Le opere saranno donate anche da altri celebri artisti, architetti, designer, galleristi come, tra gli altri, Antonio Citterio, Marcello Jori, Antonio Marras, i Masbedo, Lia Rumma, Mimmo Paladino, Sissi, Francesco Vezzoli, Velasco Vitali.

 

La casa di DO UT DO, con le opere all’interno di ogni stanza, sarà esposta virtualmente dal 14 luglio al 31 agosto nella Sala Romanelli della REGGIA di CASERTA e dal 15 al 22 luglio al MADRE DI NAPOLI, dal 20 al 25 settembre al MAXXI DI ROMA, dal 3 al 10 ottobre al MART DI ROVERETO e dal 15 ottobre al 15 novembre tutte le opere donate saranno invece protagoniste di una mostra alla Pinacoteca Nazionale e alla Accademia di Belle Arti di Bologna e in modo virtuale al MAMBO di Bologna.

 

www.doutdo.it 

www.hospiceseragnoli.it



Ti potrebbe interessare anche



Commenta l'articolo per primo!


Esame Architetto